Tradizioni Sardegna: Eventi religiosi e popolari

Tradizioni Sardegna: l’evento religioso per eccellenza è la festa in onore di Santa Barbara, ricorrenza che viene festeggiata dalla Chiesa Cattolica e da quella ortodossa il 4 dicembre, data del suo martirio. La tradizione vuole che il 4 di dicembre, in onore di Santa Barbara venga organizzata una processione lungo le vie del paese. Questa processione viene replicata nel periodo estivo, periodo nel quale gli abitanti di Nebida amano festeggiare con canti e balli in piazza. La processione estiva grazie al bel tempo è molto sentita e coinvolge tante persone, compresi gli ex minatori che accompagnano la santa lungo il tragitto. Altro importante avvenimento legato al culto religioso è la processione sul mare alla quale fa seguito la benedizione dei 5 faraglioni. Altra processione molto sentita è quella che si svolge Il giorno di Pentecoste, la sera i partecipanti in processione con “Il Simulacro” percorrono le vie del paese. Altro periodo nel quale vengono svolte diverse processioni è quello della santa Pasqua, la prima processione che viene svolta è la “VIA CRUCIS” che il venerdì santo accompagna il “CRISTO” e “L’ADDOLORATA” per le vie del paese.

tradizioni sardegna

Processione sul mare

Il giorno di Pasqua nella piazza centrale del paese avviene l’incontro tra il “RISORTO” e la “MADONNA”, dopo l’avvenimento la folla si reca nella parrocchia Santa Barbara, per seguire la messa solenne.

Tradizioni Sardegna: le feste religiose e popolari della frazione mineraria di Nebida.

La tradizione popolare vuole che durante i primi 15 giorni di agosto (venerdì, sabato e domenica) la direzione mineraria concedesse ai lavoratori tre giorni di pausa, ed insieme alla parrocchia venisse organizzata la festa in onore della patrona Santa Barbara. Nel passato in questi giorni il paese veniva addobbato, i pali della luce venivano rivestiti di mirto e corbezzolo, veniva costruito il palco. La sera venivano organizzati diversi giochi in piazza, il più gettonato era l’albero della cuccagna. Un lungo palo sul quale veniva posta la staffetta da raccogliere per poter vincere i premi offerti dalla dirigenza mineraria. Il palo veniva cosparso di grasso per rendere più complessa la scalata. La notte si festeggiava nella piazza con i gruppi delle commedie sarde e balli vari. I festeggiamenti si chiudevano con lo spettacolo pirotecnico. La tradizione è viva ancora oggi, ma i festeggiamenti si protraggono per ben più di 3 giorni . Oggi nel periodo della festività il paese si colora di bandierine. Si va dai giochi per i bimbi ed adulti nella piazza, alle esibizioni canore e comiche. Durante il periodo estivo viene organizzato un torneo di calcio a 5 nel campetto delle scuole medie, questo evento coinvolge diverse squadre rappresentanti i paesi limitrofi. La tradizione vuole che il 14 di agosto, dal colle che sovrasta la passeggiata “Belvedere” avvenga lo spettacolo pirotecnico.

Tradizioni Sardegna | Nebida Eventi Religiosi e Popolari